INVENTARIO - AVVIO CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

INVENTARIO - AVVIO CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

Messaggioda Rocco Lo. » 10/03/2018, 18:48

Secondo voi, alla luce di quanto recita il punto 9.1 del principio contabile 9.3 "L’attività di ricognizione straordinaria del patrimonio, e la conseguente rideterminazione del valore del patrimonio, deve in ogni caso concludersi entro il secondo esercizio dall’entrata in vigore della contabilità economico-patrimoniale (entro l’esercizio 2017, esclusi gli enti che hanno partecipato alla sperimentazione)", è possibile redigere il consuntivo effettuando la sola riclassificazione e rinviare la ricognizione/valorizzazione dell'intero inventario a fine 2018?
Rocco Lo.
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 04/11/2017, 19:55

Re: INVENTARIO - AVVIO CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

Messaggioda raffaelegranitto » 26/05/2018, 20:19

Rocco Lo. ha scritto:Secondo voi, alla luce di quanto recita il punto 9.1 del principio contabile 9.3 "L’attività di ricognizione straordinaria del patrimonio, e la conseguente rideterminazione del valore del patrimonio, deve in ogni caso concludersi entro il secondo esercizio dall’entrata in vigore della contabilità economico-patrimoniale (entro l’esercizio 2017, esclusi gli enti che hanno partecipato alla sperimentazione)", è possibile redigere il consuntivo effettuando la sola riclassificazione e rinviare la ricognizione/valorizzazione dell'intero inventario a fine 2018?

Comuni popolazione inferiore a 5.000 abitanti
La predisposizione e l’aggiornamento degli inventari è un atto indispensabile per l’avvio della contabilità economico-patrimoniale. L’art. 230 Tuel, comma 7, prescrive agli enti locali di provvedere annualmente all'aggiornamento degli inventari.
In attesa, per rispettare le scadenze , si potrebbe operare con operazioni contabili manuali :
1. RICLASSIFICAZIONE DELLE SINGOLE VOCI DELLO STATO PATRIMONIALE AL 31 DICEMBRE 2017
-procedere alla riclassificazione delle voci dello Stato Patrimoniale al 31 dicembre 2017 – approvato dal Consiglio Comunale - schemi D.P.R. n. 194/1996 -, secondo l’articolazione prevista dallo stato patrimoniale – allegato. N. 10 del Dlgs n. 118/2011 – e del piano dei conti patrimoniale – allegato n. 6 al Dlgs n. 118/2011 – del nuovo ordinamento contabile.
a) Conto del Patrimonio al 31.12.2017 – schemi Dpr 194/96 – Approvato dal Consiglio Comunale;
b)Stato Patrimoniale al 31.12.2017 (finale) ed al 01.01.2018 (iniziale) – schemi D.Lgs 118/2011;
2. SCRITTURE DI APERTURA DEI CONTI AL 1° GENNAIO 2018
predisporre le scritture di apertura della contabilità economico-patrimoniale secondo la nuova articolazione dello stato patrimoniali risultati al 1 gennaio 2018.
3. VERIFICA DEI RESIDUI
Procedere a verificare il totale dei residui attivi e passivi del Rendiconto 2018 con quelli riportati nel conto del patrimonio. Il controllo potrebbe comportare delle variazioni da far risultare da scritture di Rettifica di valutazione effettuate successivamente a quelle di riclassificazione e di apertura dei conti.
4. STATO PATRIMONIALE AL 1 GENNAIO 2018 (INIZIALE)
Effettuate le eventuali rettifiche ridetermini lo stato patrimoniale iniziale al 1 gennaio 2018.
Con l'aggiornamento degli inventari i beni demaniali e patrimoniali devono essere valutati secondo le modalità previste dal “principio contabile applicato alla contabilità economico-patrimoniale”, di cui all'allegato 4/3 al D.Lgs. 118/2011.
Dopo l'aggiornamento degli inventari procedere alla rettifica dello Stato Patrimoniale Iniziale al 01.01.2018 e/o in sede di predisposizione del Bilancio (Stato Patrimoniale e Conto Economico) al 31.12.
Raffaele Granitto
raffaelegranitto
 
Messaggi: 442
Iscritto il: 10/01/2015, 22:11


Torna a Revisori dei conti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Paolo Gros

Funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l. tramite la quale è in grado di offrire servizi ad ampio spettro all’Ente.  Scarica CV >

cron