pausa caffè

pausa caffè

Messaggioda ronin » 16/03/2019, 16:14

Se un agente di PL in servizio non sentendosi bene per una crisi ipoglicemica che provoca sudorazione e talvolta tremori si ferma parcheggiando regolarmente per fare una pausa caffè sancita da diverse leggi in materia, entra in una panetteria acquistando due piccoli panini, durata dell'acquisto meno di un minuto, rientra in ufficio velocemente per consumarne uno e non appena la glicemia ritorna ai giusti livelli riprende il servizio commette qualche infrazione disciplinare. Io credo di no equivale ad entrare in un bar ordinare una colazione che chi è affetto da diabete, non può certo fare mangiando le brioche che sono troppo dolci e provocano al contrario l'iperglicemia.
Grazie a chi mi deluciderà
ronin
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 04/05/2015, 15:01

Re: pausa caffè

Messaggioda elenastefa » 18/03/2019, 12:59

Premesso che se è una pausa una tantum dovuta a un malore momentaneo nessuno dirà mai niente, sarei proprio curiosa di leggere le leggi che autorizzerebbero espressamente le pause caffè. Messa giù così questa domanda mi fa pensare molto male, come volontà di giustificare una pausa sistematica.
elenastefa
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 18/11/2015, 11:54

Re: pausa caffè

Messaggioda AsproMonte » 19/03/2019, 10:39

In Svizzera la pausa (caffè o meno) è addirittura istituzionalizzata tanto che un mio amico italiano che ci lavora mi ha raccontato che se si programmasse un'invasione dell'Elvezia tra le 9.00 e le 9.15 in 10 minuti si conquisterebbe la nazione :mrgreen:
Dove finisce la logica inizia la ferrovia (e la contabilità armonizzata)!
Avatar utente
AsproMonte
 
Messaggi: 1770
Iscritto il: 16/02/2018, 17:02

Re: pausa caffè

Messaggioda ronin » 22/03/2019, 0:16

Non si vuol giustificare nessuno, solo precisare che uno la pausa lavoro o caffè può farla non solo al bar, ma anche in un negozio di alimentari dove può acquistare del cibo nel caso di specie del pane e consumare un piccolo panino come pausa tanto più se il motivo deriva da problemi di salute.
Per elena stefi, le leggi sono l'art. 8 del Dlgs 66/2003 e l'art. 175 dl Dlgs 81/2008.
Un saluto a tutti
ronin
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 04/05/2015, 15:01

Re: pausa caffè

Messaggioda CCC » 05/08/2020, 13:44

Si, ma smeglio avvisare PRIMA il superiore gerarchico... altrimenti qualcuno potrebbe ritenerla una scusa...
CCC
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 31/10/2017, 23:45

Re: pausa caffè

Messaggioda elenastefa » 08/10/2020, 15:35

vedo solo ora che ci sono state risposte dopo la mia.
La pausa a cui si riferisce il dlgs 66 è la pausa pranzo dopo le 6 ore, non la pausa caffè. L'art. 175 del decreto 81 è esclusivamente riservato ai videoterminalisti e la giurisprudenza ha detto che fare la pausa per riposare gli occhi significa ripèosare gli occhi facendo un altro LAVORO, non casseggiare, leggere il giornale o fare giochini al telefono.
Se uno ha frequenti cali degli zuccheri lo deve segnalare al medico competente che valuterà se dare prescrizioni in merito. In assenza di questo starei molto attento a entrare al bar coi tempi che corrono, è un attimo finire su internet bollati da furbetti anche quando non lo si è.
elenastefa
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 18/11/2015, 11:54

Re: pausa caffè

Messaggioda CCC » 23/01/2021, 23:49

... i giudici di Piazza Cavour hanno precisato che può tollerarsi, durante le ore di lavoro, un piccolo break di “pochi minuti”, perché permette di recuperare le energie psico-fisiche e favorisce un successivo migliore espletamento del servizio...

https://www.sentenze-cassazione.com/cas ... 20servizio.
CCC
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 31/10/2017, 23:45

Re: pausa caffè

Messaggioda CCC » 23/01/2021, 23:51

CCC
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 31/10/2017, 23:45

Re: pausa caffè

Messaggioda elenastefa » 18/03/2021, 12:02

Piano con "i giudici han detto...". Su questa sentenza ho fatto battaglie feroci con colleghi fannulloni (e sono pronta a ripetere questa parola in faccia a loro!) .
Lì si trattava di una persona denunciata PENALMENTE per aver preso un caffè, e lì OVVIAMENTE è stata assolta per inoffensività della condotta.
Tutt'altra questione è dire che la pausa caffè è un diritto e la puoi fare specie fuori dall'ufficio. Se esci DEVI timbrare (altrimenti se ti investono -cosa successa a una mia collega- poi sono casini a spiegare all'INAIL che ci facevi fuori sede senza aver marcato) e sbrigarti (altrimenti diventa sì truffa ai danni dello stato) e in ogni caso dai una brutta immagine all'amministrazione quindi è come minimo inopportuno, se fatta poi in modo che crea problemi al servizio è da provvedimento disciplinare.
Se fatta rapidamente in ufficio non pone problemi, se diventano mezzore di chiacchiere te le recuperi a fine giornata senza segnare l'orario in più, altrochè.
Se la fa uno della municipale deve stare attento x10 perchè già è una categoria per cui i cittadini non vedono l'ora di fare denunce per vendicarsi.
Poi, se ritieni di farla falla e assumiti il rischio, che vuoi che ti dica, ma non venire a cercare sponde qui. E sii consapevole che rischi di brutto, che conosco uno che a Bologna si è preso una condanna penale anche in appello (poi prescritto tutto in Cassazione ma ci ha speso decine di migliaia di euro di avvocati) per 14 minuti di assenza (totale a suo debito che risultava dalle uscite non cdocumentate e dallo 'sconto' per il lavoro extra pure non documentato, perchè il lettore di badge non accettava più di 4 marcate al giorno).
elenastefa
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 18/11/2015, 11:54

Re: pausa caffè

Messaggioda CCC » 25/03/2021, 16:26

Verissimo... assolutamente sconsigliabile caffé in servizio al bar... sicuramente però chi lavora in ufficio ed andasse al bar senza timbrare commetterebbe gravissimi illeciti... e rischierebbe licenziamento per falsa attestazione di presenza... chi lavora fuori rischierebbe meno... anziché andare alla macchinetta va al bar... sicuramente comunque assolutamente sconsigliabile...

.. a meno che non si preveda nel decentrato che è possibile farlo timbrando uscita quando si va al bar e si recuperino i minuti persi nella pausa...
CCC
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 31/10/2017, 23:45


Torna a Polizia locale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.