Infortuni non riconosciuti da Inail

Infortuni non riconosciuti da Inail

Messaggioda Comunalo » 31/01/2019, 15:36

Buongiorno a tutti i colleghi.

Nel caso di infortuni sul lavoro occorsi a dipendenti e successivamente non riconosciuti dall'Inail, come vi comportate?
Per prassi noi li abbiamo sempre trasformati in malattia ordinaria, ma ho qualche dubbio in proposito e sto valutando l'opportunità di lasciarli caricati come infortuni.

In fondo, l'Inail non si pronuncia sulla natura giuridica del fatto e non nega che il dipendente X si sia infortunato sul lavoro, ma si limita a a dire che non è indennizzabile (per motivi diversi di volta in volta).

Qualcuno ha già affrontato l'argomento?

Grazie

Comunalo
******
Comunalo
Comunalo
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 29/11/2015, 21:47

Re: Infortuni non riconosciuti da Inail

Messaggioda an.bal » 31/01/2019, 15:58

Malattia
an.bal
 
Messaggi: 1170
Iscritto il: 05/01/2015, 12:40

Re: Infortuni non riconosciuti da Inail

Messaggioda an.bal » 01/02/2019, 8:06

Da decurtare
an.bal
 
Messaggi: 1170
Iscritto il: 05/01/2015, 12:40

Re: Infortuni non riconosciuti da Inail

Messaggioda carlomagno » 05/02/2019, 9:47

Comunalo ha in parte ragione l'inail si esprime sull ' indennizzabilità non sul fatto che non sia infortunio sul lavoro.
Un infortunio sul lavoro per essere indennizzato deve avere determinate caratteristiche di prognosi e di inabilità,e su questo che l inail fa la valutazione ma solo solo relativamente all'indennizzo.
carlomagno
 
Messaggi: 514
Iscritto il: 02/01/2015, 15:19

Re: Infortuni non riconosciuti da Inail

Messaggioda Comunalo » 05/02/2019, 11:48

carlomagno ha scritto:Comunalo ha in parte ragione l'inail si esprime sull ' indennizzabilità non sul fatto che non sia infortunio sul lavoro.
Un infortunio sul lavoro per essere indennizzato deve avere determinate caratteristiche di prognosi e di inabilità,e su questo che l inail fa la valutazione ma solo solo relativamente all'indennizzo.


Precisamente, il mio dubbio è proprio questo.
Da quello che leggo sullo stesso sito INAIL, un infortunio sul lavoro, per essere classificato come tale, deve avvenire per cause violente e "in occasione di lavoro".

Di conseguenza, ricorrendo entrambi i presupposti, io direi che le assenze vadano caricate come infortunio, senza modificare l'orientamento sulla base del successivo responso dell'Inail.

Ciò premesso, però, diverrebbe onere del datore di lavoro valutare la sussistenza o meno dei presupposti. E molti potrebbero non essere d'accordo.

Comunalo
******
Comunalo
Comunalo
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 29/11/2015, 21:47

Re: Infortuni non riconosciuti da Inail

Messaggioda guidur » 05/02/2019, 13:31

guidur
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 06/01/2015, 20:23

Re: Infortuni non riconosciuti da Inail

Messaggioda elenastefa » 05/02/2019, 14:17

Bellissimo, grazie
elenastefa
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 18/11/2015, 11:54

Re: Infortuni non riconosciuti da Inail

Messaggioda Comunalo » 11/02/2019, 11:29

guidur ha scritto:questo puo` aiutare ?


http://www.dottrinalavoro.it/wp-content ... -Ipsoa.pdf



Davvero esaustivo.

Grazie mille :)
******
Comunalo
Comunalo
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 29/11/2015, 21:47


Torna a Personale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Paolo Gros

Funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l. tramite la quale è in grado di offrire servizi ad ampio spettro all’Ente.  Scarica CV >